Il Credito Cooperativo Italiano, attraverso Federcasse, ha aderito – in qualità di Gold Partner – alla Campagna SprecoZero 2020 contro lo spreco alimentare.
Un’attenzione ai temi della sostenibilità che risponde in pieno a quanto contenuto nell’Art.2 del nostro Statuto, in cui si legge che la Banca ha, tra i propri obiettivi, anche “la promozione della crescita responsabile e sostenibile” dei territori.
Un’attenzione che si unisce alle azioni concrete delle Banche di Credito Cooperativo. Infatti per ogni 100 euro di risparmio raccolto, le BCC ne impiegano in media 85 a favore prevalentemente di famiglie e piccole e medie imprese dei territori nei quali operano. Di questi, almeno il 95% – cioè 81 euro – diventa credito all’economia reale. Quello che tecnicamente viene chiamato “Indicatore di finanza d’impatto geo circolare” in grado di innescare processi virtuosi e duraturi di sviluppo.
Azioni in linea con i principi dell’economia civile che saranno oggetto di specifica riflessione nella seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, in programma a Firenze dal 17 al 19 aprile, un’iniziativa di Federcasse e Confccooperative, progettato con Next (Nuova Economia per Tutti) e SEC (Scuola di Economia Civile), con il contributo di Fondosviluppo e della Federazione Toscana delle BCC.